User needs not government needs

Periodicamente mi capita di tornare sulle pagine di https://www.gov.uk/ e mi ritrovo a pormi le stesse domande: perché da noi no? Perché non abbiamo un governo che (mentre ben governa, cosa che dovrebbe essere scontata...) pensa ai bisogni degli utenti sul serio?

Indubbiamente le cose sono migliorate rispetto ad alcuni anni fa. Molte informazioni prima inaccessibili o per l'accesso alle quali era indispensabile fare interminabili file agli sportelli del Pubblica Amministrazione, ora sono a portata di clic o quasi. Ecco, in quel "quasi" c'è però una distanza ancora enorme tra cittadini e PA: l'incertezza e la mancanza di chiarezza, le differenze di approccio, interfacce, modalità di accesso e consultazione, la variabilità delle risposte ottenibili (cosa che equivale alla sostanziale inaffidabilità ed inutilità delle risposte), rendono di fatto il servizo un mezzo servizio.

Per quanto abbia cercato, non ho trovato tra i portali della PA italiana nulla di simile per chiarezza e capacità di indirizzo del semplice decalogo che trovate all'indirizzo https://www.gov.uk/designprinciples e che potrebbe essere ripreso pari-pari, tradotto 1 a 1 ed applicato. Pochi concetti e poche parole, chiare, nette, inequivocabili. Una guida preziosa per chi debba progettare i servizi digitali di una Pubblica Amministrazione.

 

Aggiungi Commento

Loading