INQ1: Social Mobile, feisbucfonino o zucchino?

Non abbiamo potuto resistere: come è stato disponibile in Italia, siamo corsi a comprare un INQ1, il nuovissimo telefonino con a bordo Facebook, Windows Live, Skype e Youtube.

Ben lontani dall'idea di abbandonare gli Ipaq aziendali, ci ha attirato parecchio l'idea di avere un secondo cellulare (per qualcuno di noi in verità il quarto o il quinto, ma questa è un'altra storia...) con il quale - ad una tariffa realmente flat - rimanere connessi h24 a Facebook e Messenger. Novantanove euro di telefonino, 10 di prima ricarica e via... navigare.

Al momento stiamo ancora provando l'oggetto e le prime sensazioni non sono così positive: buono il feel generale ma minuscoli i caratteri sulo schermo (al limite della leggibilità), manca l'illuminazione di alcuni tasti importanti (che però sono molto in rilievo) ma discreta la tastiera numerica estraibile. Sulla funzionalità dei servizi siamo ancora freddini: la scarsa copertura Tre nella zona dello Studio non ci ha permesso grandi feisbuccate.

Già abbiamo letto in giro i giudizi entusiastici di molti, noi per ora rimaniamo cauti. Ci aggiorniamo ai prossimi giorni per valutazioni più accurate.