Call for entries Working Capital 2013

Dal 2009 Working Capital aiuta le idee e il talento a trasformarsi in impresa supportando in modo diretto la nascita e lo sviluppo delle startup.

Quest'anno WCAP mette a disposizione di chi ha un progetto o un'idea imprenditoriale innovativi:

·         30 grant d'impresa del valore di 25.000€ ciascuno

·         3 spazi di accelerazione in tre città strategiche per la digital innovation in Italia: Milano, Roma, Catania.

I grant sono destinati a progetti in ambito internet, digital life, mobile evolution e green, che hanno bisogno dei primi capitali o di completare il percorso di sviluppo per il lancio sul mercato.

I progetti che saranno selezionati per i percorsi di accelerazione, oltre a ricevere il grant d'impresa, avranno l'opportunità di seguire un programma di 3 mesi insieme a dei mentor che li supporteranno per lo sviluppo del progetto. Il programma di accelerazione sarà dedicato ad affinare l'idea ed il modello di business, accompagnando le startup nella delicata fase dell'execution. Gli spazi saranno dei punti di ascolto sul territorio per la community interessata ai temi dell'innovazione, saranno aperti tutto l'anno ed ospiteranno eventi di networking e di formazione in collaborazione con Università, incubatori e partner locali.  

Partecipare è semplice, bastaregistrarsi qui e caricare il progetto.

Per accedere anche alla selezione per i percorsi di accelerazione la scadenza entro la quale inviare il progetto è il 30 maggio. In alternativa si può comunque partecipare alla call per i grant entro il 30 settembre.

Altra novità di quest'anno è il Repository Working Capital, una piattaforma creata in collaborazione con Kauffman Society, all'interno della quale sono disponibili e consultabili da parte di investitori nazionali ed internazionali sia i 4.000 progetti candidati nelle precedenti edizioni, sia quelli dell'edizione 2013.

Il processo di caricamento dei progetti, quest'anno, avverrà infatti utilizzando il Repository. Anche i progetti appartenenti alle precedenti edizioni possono partecipare alla call dei grant d’impresa e al programma di accelerazione mediante la compilazione di alcuni campi del repository senza ripetere, qualora il progetto non abbia subito modifiche, il processo di upload.

Rethinking Design Thinking

Don Norman torna a scrivere sul Design Thinking:

OK, I take it back. Well, some of it anyway.

In June, 2010, I posted an essay on Core77 entitled "Design Thinking: A Useful Myth." (Got a lot of responses, that one did.) Since my essay was posted, I keep encountering people who jump to solutions and who fail to question assumptions—engineers, business people, and yes, designers (and design students). These encounters made me reconsider. I observed design students who were acting mindlessly, simply doing their assignments as presented. No creativity, no imagination, no questioning. That's not what design thinking is about. As a result, I have changed my mind: Design Thinking really is special. Alas, it isn't embraced by all designers, but where it exists, it is powerful. However, if we call this "design thinking," then shouldn't all designers do it?


Trovate l'articolo su http://www.core77.com/blog/columns/rethinking_design_thinking_24579.asp